Venere acchiappamosche

Pianta venus acchiappamosche

La pianta Venus flytrap (Dionaea muscipula) è l’unico rappresentante del genere Dioneus della famiglia Rosyankov. In natura, puoi vedere tali cespugli in alcuni stati americani sulla costa atlantica: di solito si trovano nelle zone paludose. Sebbene la Venus Flytrap sia elencata come una pianta in via di estinzione oggi, mantiene la sua popolarità come insolito fiore domestico..

Il nome latino dei cespugli significa “trappola per topi”, anche se le trappole per fiori sono pericolose solo per gli insetti. Presumibilmente, la ragione di questa incoerenza era un errore – la specie Dionea Muscipula avrebbe dovuto essere chiamata “trappola per mosche” – “muscicipula”.

Il nome comune del genere – Dionea – è stato dato dal nome della dea greca – madre Afrodite. Gli inglesi chiamano anche i cespugli “Pigliamosche di Venere”. Il nome insolito della specie è associato alla forma delle trappole fogliari della pianta. Secondo una versione, assomigliano a conchiglie – uno dei simboli del principio femminile e della dea Venere, nata dalla schiuma del mare.

Descrizione di Venus flytrap

Descrizione di Venus flytrap

La Dionea è una pianta erbacea perenne. Solo la Venus flytrap è inclusa in questo genere. I suoi cespugli in vaso crescono fino a 15 cm di altezza e in natura hanno una dimensione di circa 20 cm Il fusto sotterraneo sembra un bulbo. Durante la fioritura, su di esso si forma un alto peduncolo con semplici fiori bianchi, che formano uno scudo di infiorescenze. La dimensione del peduncolo consente agli insetti di impollinare i fiori senza timore di cadere in trappola. Sui fiori impollinati si allacciano scatole con piccoli semi neri e lucenti.

Il fusto sotterraneo della venus acchiappamosche forma da 4 a 7 foglie, formando una rosetta. Più vicino alla fine della fioritura, appaiono trappole lunghe fino a 15 cm. Il loro colore è verde, ma la parte interna inizia a diventare rossa a causa della luce intensa. A volte il colore cambia a seconda dell’età del cespuglio. Alcune varietà della pianta possono emettere una piccola luce azzurra: la luce solare accumulata consente loro di attirare le vittime anche al buio..

Le “abitudini” predatorie del pigliamosche di Venere sono determinate dalle condizioni del suo habitat. Le paludi paludose su cui cresce sono molto povere di azoto, quindi il fiore assimila l’elemento essenziale per la vita, cacciando lumache e insetti.

Le trappole si formano nella parte superiore dei brevi piccioli per la fotosintesi. A poco a poco, i piccioli iniziano a crescere e salire. Ogni trappola situata sopra di loro ha due valvole circondate da setole sparse. Le vittime sono attratte da loro dal profumo del nettare prodotto dalle ghiandole. Quando toccano i peli sensibili all’interno della trappola, le sue serrande si chiudono e il fiore inizia a digerire la vittima. Questo richiede circa 5-10 giorni, dopo di che la trappola ritorna nella sua posizione originale. Ciascuna di queste trappole è in grado di catturare e processare fino a 3 insetti, dopo di che muore, anche se a volte il loro numero può raggiungere fino a 7-10 pezzi..

La struttura dell’impianto prevede la protezione dallo sbattere accidentale delle trappole a causa di gocce d’acqua o detriti che cadono su di esse. Perché funzionino, devi agire su almeno un paio di capelli per 20 secondi. Il fiore calcola autonomamente se vale la pena lanciare il “meccanismo” della trappola, in modo da non chiuderlo invano – dopotutto, ci vuole un grande sforzo. Solo “calcolando” che la preda gli permetterà di ottenere abbastanza, il cespuglio finalmente lo cattura e inizia il processo di digestione.

VENERINA FLY TRAP O DIONEA ✔️ CURA DI UNA PIANTA PREDATORIA ✔️ Dai da mangiare al pigliamoscheVENERINA FLY TRAP O DIONEA ✔️ CURA DI UNA PIANTA PREDATORIA ✔️ Dai da mangiare al pigliamosche

Brevi regole per coltivare una Venus flytrap

La tabella mostra brevi regole per la cura della Venus flytrap a casa..

Livello di illuminazione Sono necessari raggi luminosi sparsi. In questo caso, circa 4 ore al giorno, il cespuglio dovrebbe essere sotto il sole diretto. Il lato occidentale o orientale sarà ottimale per lui. Se il fiore è tenuto in un florarium, è necessario utilizzare un’illuminazione supplementare..
Temperatura del contenuto In estate, durante il periodo di crescita – circa 20-30 gradi, in inverno – fino a 7 gradi.
Modalità di irrigazione L’irrigazione del fondo è preferita. Un vaso con un fiore viene posto in un contenitore con pioggia o acqua distillata in modo che i fori sul fondo del contenitore siano immersi in esso. Ciò consentirà alla pianta di assorbire da sola la giusta quantità di umidità..
Umidità dell’aria È richiesta un’umidità molto elevata, quindi la Venus flytrap viene spesso coltivata in terrari o florari..
Il suolo La coltivazione di Venus flytrap richiede un terreno che includa perlite, doppia torba e metà sabbia di quarzo..
Top spogliatoio Le mosche sostituiscono l’alimentazione abituale del cespuglio. Durante il periodo di crescita, 2-3 pezzi saranno sufficienti per un cespuglio. Ma devono essere tutti vivi e non troppo grandi. Non vale la pena mettere il tuo bottino nella stessa trappola.
Trasferimento Venus flytrap viene trapiantato all’inizio della primavera ogni 2-3 anni.
fioritura La fioritura avviene in maggio-giugno, della durata di 2-3 settimane.
periodo dormiente A partire dall’autunno, le annaffiature vengono ridotte, facendo attenzione che non rimanga acqua nella padella. Fino a marzo, il cespuglio dovrebbe essere tenuto in un luogo buio e fresco (circa 7-10 gradi) senza cibo. L’irrigazione viene effettuata solo occasionalmente. All’inizio di marzo, il vaso viene riportato al suo posto, dopo la potatura: tutte le vecchie trappole vengono rimosse dal cespuglio. Quindi tornano gradualmente all’orario di partenza precedente..
Riproduzione Separazione di rosette, talee, peduncoli o semi dopo l’inseminazione artificiale.
parassiti Occasionalmente – afidi, acari di ragno.
Malattie Marciume, fungo fuligginoso.

Prendersi cura della venus acchiappamosche a casa

Prendersi cura della venus acchiappamosche a casa

Soggetto alle regole di cura, la pianta può vivere fino a 30 anni. La Venus flytrap può essere coltivata sia in casa che in giardino. Ma per il sano sviluppo del predatore verde, sono necessarie condizioni speciali..

Illuminazione

Per una crescita completa, la trappola per acchiappamosche di Venere dovrebbe essere tenuta su finestre luminose est o ovest. Questo è il modo più semplice per soddisfare le esigenze della pianta: circa 4-5 ore di luce diretta al giorno, dopodiché l’illuminazione diventa diffusa. La cosa migliore è che il cespuglio assimila la luce diretta al mattino o alla sera. L’angolo buio prevede l’uso di lampade. La mancanza di illuminazione influisce sull’aspetto della trappola per acchiappamosche di Venere e sulla luminosità del suo colore..

A casa, i pigliamosche di Venere vengono spesso coltivati ​​in contenitori speciali – florari o terrari, che consentono di fornire piantagioni con elevata umidità. A causa della secchezza dell’aria, il fogliame del cespuglio inizia ad asciugarsi e perde la sua attrattiva. In modo che il fiore non soffra di una mancanza di illuminazione in una tale nave, è integrato con una lampada da 40 watt. Dovrebbe trovarsi a 20 cm dalla boscaglia e fornire circa 15 ore di luce diurna.

Anche la trappola per acchiappamosche ha bisogno di aria fresca. La pianta non tollera la mancanza di circolazione dell’aria, quindi la stanza con essa dovrebbe essere ventilata più spesso. In questo momento, cercano di non esporre il cespuglio stesso a una corrente d’aria. In estate, il pigliamosche può essere trasferito sul balcone, fornendogli riparo dalla luce eccessivamente intensa. Ma il cespuglio percepisce qualsiasi movimento molto dolorosamente, quindi non vale la pena girarlo verso la luce in direzioni diverse.

Temperatura

Venere acchiappamosche

In estate, il Venus flytrap tollera con calma sia il caldo moderato che il caldo. La temperatura ottimale per una pianta in estate è di 20-30 gradi. In inverno, il fiore viene mantenuto fresco – a circa 7 gradi. Senza abbassare la temperatura per 3-4 mesi, il cespuglio non vivrà più a lungo di 1,5-2 anni.

Addormentandosi, il pigliamosche perde fogliame. Durante questo periodo, una pentola con un cespuglio può anche essere conservata in frigorifero, ma non dovrebbe essere più fredda di 2 gradi nello scomparto con un fiore. Allo stesso tempo, nella loro terra natale, i Dionei sono in grado di sopportare un inverno mite sotto la neve, ma non sopravvivono al gelo..

irrigazione

Le radici della venus acchiappamosche non sono adatte ad assimilare sali minerali e sostanze nutritive dal terreno, quindi per l’irrigazione dovrebbe essere utilizzata solo acqua piovana dolce. Dopo la raccolta, deve essere conservato in un contenitore di plastica. Se non puoi usare l’acqua piovana, il fiore viene annaffiato con distillato o imbottigliato.

Il terreno nel vaso deve mantenere un’umidità costante: l’eccessiva essiccazione del terreno può portare alla morte delle trappole. Ma la solita irrigazione dovrebbe essere sostituita con quelle inferiori. Se innaffi la pianta dall’alto, il terreno inizierà ad addensarsi e il terreno diventerà meno acido. Il contenitore con il fiore viene invece posto su un vassoio con dell’acqua in modo che i fori di drenaggio siano immersi in esso. Ciò consente al pigliamosche stesso di assorbire la quantità di umidità richiesta..

Livello di umidità

Acchiappamosche venere in crescita

Per mantenere l’umidità dell’aria necessaria per il pigliamosche di Venere (circa il 70%), viene piantato in acquari, florari o terrari. Il fondo del contenitore viene versato con argilla espansa, versandovi periodicamente acqua, che evaporerà. Non coprire l’acquario con un coperchio, questo bloccherà il flusso d’aria al fiore e bloccherà anche il percorso degli insetti.

Top spogliatoio

Il predatore assorbe tutti gli elementi necessari dalla sua preda, quindi non avrà bisogno di concimazioni aggiuntive: il terreno nel vaso non è fertilizzato.

Dieta

Dieta acchiappamosche venus

La Venus flytrap ha le sue preferenze nutrizionali e non è in grado di assimilare ogni insetto. Quindi scarafaggi con un guscio duro, specie rosicchiate e lombrichi possono danneggiare le sue trappole. Inoltre, non puoi nutrire il fiore con carne o salsiccia normale: un tale menu potrebbe terminare con lo sviluppo di marciume sulle trappole. Se nella trappola è stato messo del cibo non adatto al fiore, ma si è chiuso sbattendo, non dovresti aprirlo con la forza. Dopo un paio di giorni i lembi dovrebbero aprirsi da soli. Durante il periodo di crescita, sarà sufficiente che il cespuglio catturi un paio di ragni, mosche o zanzare di medie dimensioni. I cespugli che crescono sul balcone o per strada saranno in grado di attirare le prede da soli. In altri casi, una mosca o una zanzara possono essere catturate e correre verso il fiore nell’acquario..

In alcuni casi, non vale la pena organizzare tale alimentazione per un pigliamosche. Una pianta malata, che cresce in un ambiente inappropriato o che ha recentemente subito lo stress del trapianto o delle condizioni mutevoli non sarà in grado di assorbire adeguatamente la preda. Anche un cespuglio “ben nutrito” non catturerà le mosche. Non vale la pena toccare le trappole per divertimento, puoi danneggiarle accidentalmente.

Dalla fine di settembre, la Venus flytrap non viene più alimentata: la pianta si ritira e tale cibo non sarà necessario fino alla primavera.

Questa PIANTA PREDATORIA mangia anche gli animali! Venere acchiappamosche o dionea (Dionaea muscipula) !Questa PIANTA PREDATORIA mangia anche gli animali! Venus flytrap o Dionaea (Dionaea muscipula)!

Il suolo

Il terreno per la semina dovrebbe includere perlite, doppia torba e metà sabbia di quarzo. La sabbia deve essere prima bollita nel distillato, la perlite viene tenuta in acqua per una settimana. Si evitano terreni troppo nutrienti: non gioveranno alla boscaglia. Se lo desideri, puoi acquistare un mix speciale per l’invasatura. L’argilla espansa non deve essere aggiunta al terreno: è considerata troppo alcalina per un fiore. Anche il pigliamosche non avrà bisogno di drenaggio..

Trasferimento

Trapianto di Venus Flytrap

Il flytrap di Venere indoor presuppone un trapianto sistematico primaverile. Si tiene ogni 2-3 anni. Un contenitore alto ma non troppo largo è adatto alla coltivazione: la dimensione delle radici può raggiungere anche i 20 cm di lunghezza. I vasi di terracotta sono preferiti.

La pianta viene trapiantata in un nuovo vaso con cura, facendo attenzione a non danneggiare le radici. Il cespuglio viene estratto dal contenitore, accuratamente pulito dai residui di terreno, se necessario, immergendo la zolla di terreno in acqua, quindi il fogliame viene lavato con un flacone spray. La pianta trapiantata dovrebbe rimanere dormiente per circa 5 settimane, adattandosi al nuovo terreno. Per tutto questo tempo dovrebbe essere tenuto in ombra parziale e annaffiato abbondantemente..

Se si prevede di tenere la venus acchiappamosche in giardino in estate, viene preparato per essa un contenitore profondo circa 20 cm e largo circa 30. La superficie del substrato deve essere ricoperta di muschio, che impedisce al terreno di seccarsi rapidamente. Allo stesso tempo, per un cespuglio, viene selezionato un luogo moderatamente luminoso, al riparo da raggi troppo cocenti.

fioritura

Fiore di acchiappamosche di Venere

Acchiappamosche fiorisce in tarda primavera o all’inizio dell’estate, dopo il risveglio finale. In questo caso la pianta forma un lungo peduncolo con un’infiorescenza corimbo nella parte superiore. È formato da fiori di dimensioni fino a 1 cm, dall’aroma dolce..

La fioritura dura solo poche settimane, ma richiede molta energia dal cespuglio. Le sue trappole si sviluppano molto peggio, acquisendo dimensioni minuscole. Anche la crescita dell’intera pianta rallenta. Se non è necessario raccogliere i semi, i fiori vengono rimossi anche prima dell’apertura, tagliando la freccia alla radice. Le sezioni sono polverizzate con carbone tritato. Ma il fatto stesso della fioritura indica che il cespuglio viene curato correttamente. La freccia tagliata può essere utilizzata per riprodurre il fiore. È radicato come un gambo, senza tagliare la corona..

periodo dormiente

Il periodo dormiente della Venus flytrap

In autunno, la venus acchiappamosche smette di formare nuovo fogliame e si prepara per un periodo dormiente. Per aiutare la pianta ad entrare in uno stato dormiente, è necessario ridurre il numero e il volume delle annaffiature. L’acqua dal pallet deve essere scaricata. In inverno, il fiore viene tenuto all’ombra e al fresco (circa 7-10 gradi). Di solito, sono adatti balconi chiusi o uno scomparto per verdure del frigorifero. Il pigliamosche addormentato non ha bisogno né di luce né di cibo: il suo fogliame si asciuga completamente, anche se non smette di annaffiare la pianta. Le annaffiature vengono effettuate solo saltuariamente per evitare marciumi dell’apparato radicale, utilizzando acqua alla stessa temperatura di quella dell’ambiente circostante il fiore.

All’inizio di marzo, la pianta viene riportata al suo solito posto, tutte le vecchie trappole vengono tagliate e viene ripreso il consueto programma di partenza, tornando gradualmente al regime di illuminazione e irrigazione. Ma il cespuglio non inizierà a svilupparsi attivamente immediatamente, ma solo entro la fine di maggio..

I cespugli che sono stati coltivati ​​all’aperto, prima dell’inizio del freddo, vengono portati nel seminterrato per uno svernamento sicuro e vengono restituiti al giardino solo con l’arrivo del caldo.

Metodi di allevamento di Venus flytrap

Propagazione di acchiappamosche di Venere

Crescere dai semi

I semi di Venus flytrap possono essere ottenuti solo attraverso l’impollinazione artificiale. Dopo aver atteso la fioritura, il polline viene trasferito da un fiore all’altro con un pennello o un batuffolo di cotone. Idealmente, vengono impollinate due piante diverse. Se esegui correttamente la procedura, in un mese si formerà una scatola con semi al posto del fiore impollinato..

I semi ottenuti in questo modo rimangono vitali solo per pochi mesi, quindi non dovresti esitare con la semina. Viene effettuato immediatamente dopo la raccolta. Per aumentare la germinazione dei semi sia freschi che più vecchi, puoi usare la stratificazione: dovrebbero trascorrere circa 5 settimane in frigorifero in un sacchetto ben chiuso con muschio. Il muschio può essere sostituito con dischetti di cotone leggermente imbevuti di una soluzione disinfettante (poche gocce di fungicida in un bicchiere di acqua distillata). Nella borsa vengono praticati dei fori per la ventilazione e una volta alla settimana controllano e, se necessario, inumidiscono nuovamente. Se i semi sviluppano muffe, vengono puliti con un fungicida e la procedura viene ripetuta. Per i semi vecchi di circa 3-4 mesi, il periodo può essere aumentato a 7-8 settimane..

Per la germinazione, prendi un contenitore pieno di terra calda, 2/3 costituita da sfagno e 1/3 di sabbia di quarzo. I semi preparati vengono distribuiti superficialmente, senza approfondimenti, e quindi spruzzati e riordinati in una mini serra. Le colture dovrebbero essere in luce diffusa – su un davanzale o sotto una lampada. A una temperatura di 24-30 gradi, le piantine appariranno in circa 2-3 settimane. Il terreno nel contenitore deve essere controllato giornalmente per l’umidità e annaffiato secondo necessità. Il rifugio viene rimosso giornalmente per la ventilazione. Dopo altre 2-3 settimane, i germogli possono essere tagliati in vasi separati fino a 9 cm di diametro. Dopo 4 mesi di sviluppo, i cespugli inizieranno a prepararsi per lo svernamento. Se l’inverno del calendario non è ancora arrivato, puoi nuovamente trapiantare i Dionei in terreno fresco, spostando il periodo di riposo a una data successiva. Tale Venus flytrap sarà considerato adulto solo nel 5° anno di coltivazione..

Propagazione per talea di foglie

Propagazione del pigliamosche per talea di foglie

È necessario tagliare una foglia da un cespuglio, catturando un’area vicino al bulbo stesso. L’area del taglio viene trattata con uno stimolante della crescita, quindi la foglia viene piantata ad angolo nella stessa miscela di quando si seminano. Puoi rimuovere la trappola dalla maniglia. La piantina è coperta con un barattolo o un sacchetto e posta in un luogo luminoso. La foglia viene mantenuta in tali condizioni fino alla comparsa dei germogli alla base della piantina: ciò richiede circa 1-3 mesi. Ma la percentuale di radicazione delle foglie di pigliamosche è piccola: molte piantagioni muoiono a causa di malattie fungine.

Acchiappamosche (Dionaea muscipula): propagazione per taleaAcchiappamosche (Dionaea muscipula): propagazione per talea

Dividere il cespuglio

Il modo più semplice ed efficace per ottenere nuove copie della Venus flytrap è dividere i suoi cespugli. Di solito è combinato con un trapianto. Il cespuglio troppo cresciuto viene estratto dal terreno, pulito da terra e quindi con uno strumento affilato e pulito, le prese della figlia con le proprie radici (almeno due) vengono tagliate da esso. I bambini sono seduti nei loro vasi e tenuti all’ombra fino al completamento del radicamento. Se ci sono già trappole sul cespuglio, durante questa procedura cercano di non toccarle..

Ma non dovresti rimuovere tutte le prese del bambino dal Venus flytrap. La pianta si sviluppa molto meglio quando conserva diversi piccoli germogli-cespugli, quindi la divisione viene effettuata non più di una volta ogni 2-3 anni..

Propagazione del peduncolo

Riproduzione di un pigliamosche da un peduncolo

Se i tuoi piani includono la riproduzione del pigliamosche di Venere da un peduncolo, allora è meglio farlo quando cresce in lunghezza fino a 4-5 cm, dopodiché il peduncolo viene tagliato e poco profondo, è sufficiente 1 centimetro, sepolto in torba. Il peduncolo radicato è coperto da un cappuccio, creando condizioni di serra per esso.

Ora resta da aspettare la comparsa di una giovane crescita. Non accadrà rapidamente. Aerare con cura il peduncolo radicato durante il periodo di attesa e mantenere umido il terreno.

Il peduncolo può seccarsi nel tempo, avere un aspetto senza vita, ma ciò non significa che il processo sia fallito. Dopo 1,5-2 mesi, apparirà una nuova crescita, il che significa che avrai nuove piante esotiche.

Malattie e parassiti della venus acchiappamosche

parassiti

parassiti della venus acchiappamosche

Sebbene la stessa Venus flytrap sia in grado di ripulire la casa da alcuni insetti, alcuni parassiti possono ancora attaccare il predatore. Di solito si depositano all’esterno delle foglie o sono troppo piccoli per colpire i villi delle trappole. Quindi, quando compaiono gli afidi, le trappole possono deformarsi. Per sbarazzarsi di tali insetti, il fiore viene trattato con un insetticida aerosol. Puoi anche usare rimedi popolari – infusi di erbe odorose che non piacciono agli afidi.

Dall’aria secca interna, un acaro può apparire sul cespuglio. Si nutre di linfa delle foglie e appare più spesso nella parte inferiore delle placche. Puoi riconoscere il pericolo dalla ragnatela che appare sulle foglie. Se non agisci, gli acari si moltiplicheranno e distruggeranno rapidamente la pianta. Per combatterli, la Venus flytrap viene spruzzata con acaricida, di solito per sconfiggere completamente il parassita, sarà necessario un trattamento sistemico in più fasi con pause settimanali..

Se sul fiore compaiono cocciniglie, nutrendosi anche di succhi, i parassiti stessi vengono raccolti a mano con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, quindi il cespuglio viene trattato con mezzi appropriati.

Malattie

Malattie da acchiappamosche di Venere

Dall’umidità stagnante alle radici e dall’umidità elevata, sui cespugli può apparire un fungo fuligginoso. I fungicidi aiuteranno a farvi fronte. Se la Venus flytrap viene tenuta in condizioni insolite per essa, il cespuglio può essere affetto da marciume grigio, chiamato anche botrytis. Tali piante sono ricoperte di lanugine grigia. Ai primi segni della malattia, tutte le parti interessate del cespuglio vengono rapidamente rimosse e quindi il fiore viene trattato con un fungicida.

L’infezione più pericolosa per la Venus flytrap è considerata batterica. Di solito si verifica a causa di problemi con la digestione della vittima catturata. Molto spesso ciò accade a causa di tentativi di nutrire il pigliamosche con qualcosa di inappropriato. La trappola colpita inizia a marcire e diventa nera, dopo di che la malattia viene trasmessa all’intero cespuglio. La trappola in decomposizione deve essere tagliata più velocemente, i tagli devono essere spolverati di carbone e il resto della pianta deve essere trattato con un preparato fungicida secondo le istruzioni..

Se la pianta si sviluppa troppo lentamente in primavera, è probabile che le condizioni di svernamento siano state violate. Se Dionea non riposa affatto, puoi perdere la pianta già nel secondo anno di coltivazione..

Tipi e varietà di Venus flytrap con foto e nomi

Tipi e varietà di Venus flytrap con foto e nomi

Il genere di Dionea è considerato monotipico: comprende una sola specie. Ma gli allevatori basati su di esso sono stati in grado di ottenere molte varietà di Venus flytrap, diverse per il colore del fogliame e delle trappole, nonché per le dimensioni e le caratteristiche. Tra i più comuni:

  • Akai Ryu – le foglie e le trappole di questa varietà hanno un colore rosso scuro, la cui intensità non è influenzata dall’illuminazione. All’esterno di ogni trappola c’è una striscia verde.
  • Granato di Boemia – i cespugli fino a 12 cm di diametro hanno un ricco fogliame verde e formano fino a 12 trappole. L’ampio fogliame si trova vicino al suolo, coprendo la superficie del terreno. Le trappole sono anche orizzontali..
  • Gigante – la rosetta verde di tali cespugli forma rapidamente trappole di dimensioni superiori a 5 cm. In piena luce, assumono un colore cremisi brillante..
  • Dracula – le trappole di questa varietà sono verdi all’esterno e rossastre all’interno. I denti sono di piccole dimensioni e all’esterno sono integrati con una striscia rossa..
  • Danate Trappola – forma cespugli fino a 12 cm di diametro, con da 5 a 12 trappole. La parte fuori terra della pianta è di colore verde e all’esterno delle trappole c’è una striscia rossa. Anche l’interno delle trappole è rosso. Sia il fogliame che le trappole sono quasi verticali..
  • Crocedile – man mano che lo sviluppo progredisce, il colore dei cespugli cambia. I giovani esemplari sono verdi con una cavità trappola rosa pallido. Nei cespugli adulti, le trappole diventano rosse. Il fogliame è orizzontale.
  • Ragula – i cespugli hanno fogliame verde e le trappole dall’interno sono dipinte nei toni del rosso, alternato al viola.
  • Tritone – le trappole di questa varietà a foglia verde hanno una forma insolita per una pianta – più allungata e tagliata solo da un lato. Allo stesso tempo, i loro denti possono restare uniti..
  • Trappola a imbuto – un’altra varietà con un colore cangiante del fogliame. Le giovani piante sono verdi, quindi le trappole diventano rosse e i piccioli rimangono verdi. Il cespuglio può formare due tipi di trappole di diversa struttura.