Scudo

Scudo

Se un giorno, esaminando le tue piante preferite, noti un insetto che sembra un afide piatto o una conchiglia, allora dovresti sapere che hai un fodero. Non farti prendere dal panico e butta subito fuori di casa la tua pianta preferita. Puoi ancora aiutarlo. Ma prima devi capire cos’è uno scudo e come è dannoso.

Il fodero è un nemico molto serio del fiorista, specialmente del principiante. Questo nemico è terribile in quanto nella fase iniziale dello sviluppo è estremamente difficile rilevarlo, poiché è mobile e piccoli insetti. Possiamo subito affermare che il modo migliore per prevenire e combattere il fodero è un’ispezione accurata e regolare delle piante..

Diamo un’occhiata più da vicino allo scudo stesso e ai metodi per affrontarlo.

Esistono diversi tipi di cocciniglie e la differenza tra loro è nelle dimensioni e nel colore. Ma hanno tutti una caratteristica comune: uno scudo di cera che copre il corpo e che ha dato le basi per il nome di questo parassita. Non vale la pena descrivere tutti i tipi, perché ce ne sono alcuni e questo non è interessante per tutti, ma vale la pena ricordare che ci sono falsi scudi. Ma, nonostante il loro nome, non fanno meno male..

Qual è il pericolo del fodero?

Qual è il pericolo dello scudo?

Il corpo del fodero è di soli 5 mm, ma questo non lo rende meno pericoloso. L’intero pericolo sta nel fatto che succhia tutti i succhi dalla pianta dopo essersi depositato su di essa. Il risultato è l’abscissione, l’essiccazione delle foglie e talvolta la morte della pianta, se non si interviene. I metodi convenzionali di controllo del fodero potrebbero non funzionare, poiché lo scudo di cera lo rende immune a molte sostanze chimiche. Ci sono molti casi noti in cui la guerra con questo nemico è stata completamente persa. Ma, in realtà, non tutto è così spaventoso. Dopotutto, lo scudo può essere sconfitto anche nelle ultime fasi. Ma questo richiede molta pazienza, tempo e il giusto approccio..

Segni di danno con un fodero

Come accennato in precedenza, la cocciniglia è molto difficile da rilevare in una fase iniziale, perché è un insetto piuttosto piccolo che si muove molto rapidamente. Anche se è il movimento attivo che la tradisce. E anche se non hai una vista acuta, puoi usare una lente d’ingrandimento. La prossima volta che ispezionerai la pianta, non potrai perdere il movimento lungo lo stelo e le foglie della pianta. Dopodiché, devi immediatamente sferrare un colpo preventivo. Ma le cocciniglie adulte possono essere facilmente viste ad occhio nudo, anche se hai problemi di vista. Appaiono spesso nel punto in cui il taglio di una foglia confina con un ramo o un tronco e il loro posto preferito è il fondo della foglia. I foderi sembrano puntini su foglie, tronchi, ecc..

le cocciniglie sono molto difficili da rilevare in una fase iniziale

Tuttavia, ci sono casi in cui il fiorista non li ha visti. Ma anche qui non c’è bisogno di disperare, perché il prossimo segno di un attacco di fodero è molto pronunciato. Un liquido appiccicoso (il cosiddetto tampone) inizia ad apparire sulle foglie, e talvolta diventa così tanto che questo tampone inizia a scorrere lungo le foglie sul davanzale. Ciò diventa particolarmente evidente quando la cocciniglia attacca il limone. A causa di questo liquido appiccicoso, la situazione è ulteriormente aggravata dal fatto che su di esso si sviluppa un fungo fuligginoso. L’elenco delle piante (da interno) che la cocciniglia può facilmente attaccare è molto lungo. Questi sono molti di edera, agrumi, palme, oleandri, croton, ficus, yucca, dracaena, pachistachis, donna grassa. Ma questo è solo l’inizio della lista…

Metodi per affrontare il fodero

Se sei riuscito a individuare questo parassita in una fase iniziale, quando non è protetto, è sufficiente spruzzare accuratamente e diligentemente la pianta con una soluzione insetticida. Tuttavia, se questo momento viene ancora perso, la lotta diventerà un po’ più difficile. Non pensate che per liberarvi del fodero vi basterà solo alzare l’umidità, come è necessario per un acaro, o cospargerlo con una soluzione di sapone da bucato, come richiedono gli afidi.

La pulizia meccanica è ciò che aiuterà a rimuovere lo scudo. Sì, con le tue mani. Naturalmente, l’uso degli strumenti a portata di mano, come uno spazzolino da denti non necessario, può essere d’aiuto. Molti consigliano di utilizzare tamponi di cotone, che devono essere prima inumiditi in una soluzione di Actara o karbofos.

La pulizia meccanica è ciò che aiuterà a rimuovere lo scudo

Il metodo meccanico è abbastanza affidabile, ma solo se hai molta pazienza e puoi rimuovere tutti i parassiti. L’intero problema è che la cocciniglia si riproduce a una velocità tremenda, e ci sono vivipari e ci sono quelli che depongono le uova. Diventano immobili, mentre custodiscono la loro prole. E se hai perso almeno un puntino, allora tutto il lavoro è stato vano. Ma i fioristi raccomandano modi radicali.

Immediatamente dopo aver rimosso tutti i parassiti dalla pianta, è necessario spruzzarla accuratamente con una soluzione di actara. Presta particolare attenzione all’interno della carta (questo è il loro posto preferito). Una pianta giovane o non alta va annaffiata il giorno successivo con la stessa soluzione. Dopo, una settimana dopo, ripeti la procedura. In questo caso, prima di tutto, la pianta interessata dallo scudo deve essere isolata dalle altre, e il luogo su cui sorgeva, e, preferibilmente, le piante vicine, devono essere accuratamente trattati con actara.

Poiché quasi tutti gli insetticidi hanno un odore pungente, e sono anche tossici, è meglio effettuare il trattamento in una zona non residenziale. Un altro dettaglio importante dovrebbe essere preso in considerazione: guarda l’umidità dell’aria, poiché se aumenta, questa è una condizione eccellente per la riproduzione della cocciniglia. Pertanto, con il sole estivo, è meglio portare la pianta all’aria aperta e posizionarla dove c’è una buona illuminazione. La luce intensa rallenta lo sviluppo delle cocciniglie.