Piantine di pomodoro in crescita: semina, raccolta, irrigazione e alimentazione, indurimento

Piantine di pomodoro in crescita: semina, raccolta, irrigazione e alimentazione, indurimento

Un buon raccolto di pomodori può essere ottenuto solo da piantine di qualità. A causa della breve estate, le condizioni climatiche in alcune regioni non consentono di coltivare pomodori in altro modo. Ecco perché, a partire da febbraio-marzo, i residenti estivi e i giardinieri iniziano a coltivare piantine a casa..

Affinché il futuro raccolto di pomodori non ti deluda, devi conoscere in dettaglio le regole per piantare semi, raccogliere piantine, con i metodi di irrigazione e alimentazione.

Semina semi di pomodoro per piantine

Semina semi di pomodoro per piantine

Il terreno che verrà utilizzato per la semina dovrebbe essere congelato per due settimane prima di piantare su un balcone freddo o all’aperto. Questa procedura obbligatoria è essenziale per il controllo dei parassiti. Dopotutto, non è un segreto che i microrganismi e le larve pericolosi per le piante conservano perfettamente la loro attività vitale mentre si trovano nel terreno..

Anche i semi necessitano di una preparazione speciale: tenerli in una soluzione di manganese, immergerli in un biostimolatore e indurire obbligatoriamente.

E un altro punto importante è la disinfezione pre-semina di tutti i serbatoi di semina. Scatole, tazze, pentole o contenitori vengono lavati accuratamente in una soluzione debole di manganese prima di riempirli di terra. Tutti i contenitori devono essere dotati di fori di drenaggio e vassoi.

Il processo di semina viene eseguito nel seguente ordine:

  • I contenitori sono riempiti con terriccio inumidito.
  • La miscela di terreno viene livellata e vengono scavati piccoli solchi a una distanza di 3 centimetri l’uno dall’altro a una profondità di 0,5 cm.
  • Distanza tra i semi – 1 cm.
  • I semi piantati vengono schiacciati con un sottile strato di terra (non più di 1 cm).

I contenitori, insieme ai bancali, vengono posti in una stanza buia ma calda, dopo averli preventivamente coperti con eventuale pellicola. In una stanza luminosa, i semi possono surriscaldarsi alla luce diretta del sole e non ci saranno germogli.

Il film viene rimosso dopo circa 6-7 giorni. In questo momento, inizieranno già ad apparire i primi germogli e avranno bisogno di una quantità sufficiente di luce solare..

Piantine di pomodoro sottaceto

Quando si formano almeno 2 foglie sulle giovani piantine, e questo circa due settimane dopo, puoi iniziare a raccogliere.

Quando si formano almeno 2 foglie sulle giovani piantine, e questo circa due settimane dopo, puoi iniziare a raccogliere. Le piantine devono essere trapiantate in grandi tazze o vasi. In questa fase della crescita delle piantine, puoi utilizzare materiali improvvisati invece di contenitori: bottiglie di plastica, scatole e vasetti di yogurt, succhi, maionese, kefir, ecc..

Se i semi sono stati originariamente piantati uno alla volta in un vaso individuale, la raccolta avviene molto facilmente e rapidamente tramite trasbordo. La pianta, insieme alla zolla terrosa, viene accuratamente trasferita in un contenitore più grande. Questo metodo allevia le piante dallo stress che ricevono al momento del trapianto e riduce al minimo il tempo di adattamento a un nuovo luogo..

Se le piantine crescono in una grande scatola di legno, quindi durante la raccolta, ogni piantina viene accuratamente separata l’una dall’altra e trapiantata in piccole tazze separate. Se una radice sottile è danneggiata, la pianta deve ancora essere piantata, poiché questa cultura attecchisce bene in quasi tutte le condizioni. I residenti estivi esperti anche pizzicano intenzionalmente la radice principale in modo che i processi radicali laterali appaiano più velocemente.

Se, durante il trapianto, la radice accidentalmente si stacca completamente, puoi mettere la pianta in acqua e molto presto avrà nuove radici.

Innaffiare le piantine di pomodoro

I pomodori sono una pianta resistente agli sbalzi di temperatura e alla siccità. Queste colture richiedono un'irrigazione moderata.

I pomodori sono una pianta resistente agli sbalzi di temperatura e alla siccità. Queste colture richiedono un’irrigazione moderata. Con un eccesso di umidità, la pianta inizierà ad allungarsi e l’immunità si indebolirà.

Dalla semina alla raccolta, il modello di irrigazione cambierà in ogni fase. Prima della germinazione, i semi piantati vengono annaffiati una volta al giorno al mattino con acqua a temperatura ambiente. L’irrigazione può essere sostituita dall’irrorazione del terreno.

Dal momento in cui compaiono le piantine, l’irrigazione viene effettuata ogni cinque giorni con acqua calda, stabilizzata o filtrata. Durante questo periodo, è molto importante non consentire un eccessivo ristagno d’acqua del terreno, poiché le giovani piante si ammaleranno della “gamba nera” e moriranno. Anche l’umidità dell’aria non dovrebbe essere elevata, si consiglia di effettuare una ventilazione regolare, soprattutto con tempo caldo e soleggiato..

Dopo aver raccolto le piantine di pomodoro, l’irrigazione viene effettuata solo dopo che il terreno superiore si è asciugato, cioè se necessario. A volte è molto utile allentare il terreno invece della successiva irrigazione..

Top dressing di piantine di pomodoro

Top dressing di piantine di pomodoro

Quando si coltivano piantine di pomodori, la medicazione superiore viene applicata tre volte con un intervallo di 15 giorni. Per la prima volta, le piantine vengono alimentate dopo una raccolta (dopo circa mezzo mese). Ogni residente estivo può scegliere una delle opzioni più convenienti per i fertilizzanti minerali o organici:

  1. Per preparare questo top dressing, avrai bisogno di urea (0,5 grammi), perfosfato (4 grammi), sale di potassio (1,5 grammi) e 1 litro di acqua.
  2. Questo fertilizzante è composto da due litri di acqua bollente e un cucchiaio di cenere di legno. Usato dopo l’infusione quotidiana e lo sforzo.
  3. La medicazione superiore è composta da nitrato di ammonio (circa 0,5 grammi), perfosfato (circa 4 grammi), solfato di potassio (2 grammi) e 1 litro di acqua.
  4. Un infuso pronto a base di bucce di banana o gusci d’uovo viene aggiunto all’acqua (in un rapporto da uno a tre) e utilizzato per l’irrigazione.

Preparazione: i rifiuti organici preparati vengono versati in un barattolo da 3 litri (più della metà del barattolo) e versati con acqua tiepida. Entro tre giorni, il liquido viene infuso in un luogo buio e caldo..

Indurimento delle piantine di pomodoro

L'indurimento delle piantine di pomodoro viene effettuato a una temperatura di almeno 12 gradi Celsius.

L’indurimento delle piantine di pomodoro viene effettuato a una temperatura di almeno 12 gradi Celsius. Intorno alla metà della primavera, tali condizioni di temperatura possono essere create su una loggia o un balcone vetrato. Questa procedura aiuta a rafforzare l’immunità delle piante. Le piantine indurite tollereranno più facilmente le temperature estreme e l’esposizione alle radiazioni ultraviolette.

Per la prima settimana, i contenitori con le piantine sono su un balcone chiuso. A partire dalla seconda settimana, le piante si abituano gradualmente all’aria fredda. Per fare ciò, è necessario aprire una finestra sul balcone ogni giorno, prima per circa 20 minuti, quindi aggiungere gradualmente 10-15 minuti. Questo indurimento continua fino al trapianto in letti aperti. Prima del giorno di piantare piantine nel terreno, si consiglia di lasciare le piante all’aria aperta per 24 ore.

In assenza di balcone si può effettuare la tempera sul davanzale, aprendo periodicamente la finestra.

Le piantine che produrranno un raccolto abbondante dovrebbero essere grandi, succose, con foglie e boccioli verde scuro pronti ad aprirsi. Un aspetto così sano può essere trovato solo in piantine che sono state curate adeguatamente e pazientemente..

Video – piantine di pomodoro in crescita: dalle piantine alla raccolta

Piantine di pomodoro: dalle piantine alla raccoltaPiantine di pomodoro: dalle piantine alla raccolta