Caprifoglio

Caprifoglio

Il caprifoglio (Lonicera) è un genere di piante della famiglia dei caprifogli. Comprende poco meno di 200 specie diverse, che sono arbusti con germogli dritti, striscianti o addirittura rampicanti. Questi arbusti hanno preso il loro nome scientifico in onore di Lonitzer, un botanico tedesco. Allo stesso tempo, i cespugli dovevano originariamente prendere il nome dalla loro specie più popolare coltivata in Europa: il caprifoglio.

Il caprifoglio è comune in molti paesi dell’emisfero settentrionale, sebbene il maggior numero di specie si trovi nella regione dell’Asia orientale. Il caprifoglio del giardino è particolarmente popolare nella cultura di oggi. È usato come cespuglio di bacche e per decorare il sito. I frutti di questa pianta si distinguono per il gusto eccellente e contengono molte proprietà utili. Inoltre, nei giardini si possono trovare specie non commestibili di caprifoglio, utilizzate come arbusti ornamentali..

Descrizione del caprifoglio

Descrizione del caprifoglio

Il caprifoglio è usato come pianta ornamentale o di bacche. Possono essere regolari arbusti eretti, rampicanti o arbusti rampicanti. Il loro fogliame può essere liscio o pubescente. I fiori compaiono più spesso in primavera. Hanno una struttura irregolare e sono formati da cinque lobi. Il colore dei fiori è solitamente chiaro: bianco, blu, rosa o giallastro, ma in alcune specie i fiori possono essere colorati in tonalità più sature. I fiori compaiono all’estremità dei germogli o all’ascella delle foglie, in piccole infiorescenze o a due a due. A causa di questa disposizione, le bacche ottenute da loro possono crescere insieme. Il caprifoglio è considerato una pianta di miele. Alcune specie hanno fiori profumati.

La maggior parte delle varietà di caprifoglio produce frutti non commestibili, ma sono ampiamente utilizzati per decorare giardini o parchi a causa della loro senza pretese, dei bellissimi fiori e del colore brillante delle bacche. Tra le specie non commestibili, sono popolari il profumato caprifoglio (caprifoglio), il tataro, il Maak, il Korolkov. Hanno fiori più spettacolari e le loro bacche sono di colore arancione o rosso..

Molto spesso, i giardinieri coltivano i seguenti tipi di caprifoglio come cespugli di bacche: blu (o blu) e anche commestibili. Questo numero include anche le varietà ottenute sulla loro base. Affinché le bacche si formino su un tale caprifoglio, è necessario posizionare contemporaneamente diversi (almeno 3-5) cespugli sul tuo sito. Solo in questo caso potranno impolverarsi e dare frutti. Si ritiene che piantare un gran numero di varietà aiuti ad aumentare la loro resa. I frutti del caprifoglio compaiono presto, prima di altre bacche da giardino..

Caprifoglio blu (blu)

Il caprifoglio blu (blu) è un cespuglio alto (fino a 2,5 m) con germogli legnosi eretti. Lonicera caerulea ha una chioma abbastanza ordinata. La corteccia dei rami è di colore bruno-rossastro o grigio e col tempo comincia a ritirarsi a strisce. Il fogliame è ellittico. La sua lunghezza raggiunge i 6 cm e la sua larghezza arriva fino a 3 cm I fiori di questo caprifoglio sono un po’ come delle campane e sono di colore giallo chiaro. Formano infiorescenze che sbocciano all’ascella delle foglie. Dopo la fioritura, vengono legate bacche oblunghe di colore blu scuro con un aroma gradevole. La superficie delle bacche è ricoperta da una fioritura bluastra. Il frutto ha un sapore dolce con un amaro ed è simile ai mirtilli..

Questa specie si distingue per i suoi rapidi tassi di crescita e per una lunga durata. Un cespuglio è in grado di dare frutti per circa 80 anni. Ma le varietà di caprifoglio blu devono essere impollinate. Puoi ottenere un raccolto se pianti diversi cespugli di diverse varietà insieme..

Caprifoglio commestibile

Il caprifoglio commestibile è di dimensioni più compatte. L’altezza del cespuglio di Lonicera edulis raggiunge solo 1 M. Ha sottili germogli verdastri-violacei con densa pubescenza. Nel tempo, si addensano e la loro superficie è esposta. La corteccia assume una tonalità bruno-giallastra e può sfaldarsi. La corona di un tale caprifoglio ha una forma sferica. Il fogliame è oblungo, lungo fino a 7 cm, con stipole arrotondate. Anche le lamine delle foglie giovani hanno pubescenza. Nel tempo, diminuisce o scompare del tutto. I fiori compaiono in coppia all’ascella delle foglie. Sono di colore giallo chiaro e hanno una base a forma di imbuto. La fioritura avviene in maggio-giugno. Dopo di esso, le bacche blu appaiono con una fioritura bluastra. La loro forma varia: può essere rotonda, assomigliare a un’ellisse oa un cilindro. La dimensione di una bacca raggiunge 1,2 cm di lunghezza. Il colore della polpa è rosso porpora. Dentro ci sono piccoli semi scuri.

LA BACCHE DELL’ETERNA GIOVINEZZA – FELICE. Regole d’oro per una crescita di successoLA BACCHE DELL'ETERNA GIOVINEZZA - FELICE. Regole d'oro per una crescita di successo

Brevi regole per coltivare il caprifoglio

La tabella mostra brevi regole per la coltivazione del caprifoglio in campo aperto..

Approdo Il caprifoglio può essere piantato in piena terra sia in primavera che in autunno..
Il suolo Il terreno per la coltivazione del caprifoglio dovrebbe essere argilloso sabbioso o argilloso con molte sostanze nutritive. Alcune specie preferiscono terreni leggermente impregnati d’acqua.
Livello di illuminazione La pianta cresce meglio nelle pianure chiare. In ombra parziale, i raccolti saranno significativamente inferiori e i tassi di crescita diminuiranno.
Modalità di irrigazione Le piantagioni di irrigazione vengono eseguite non troppo spesso, cercando di essere guidate dal tempo.
Top spogliatoio La medicazione superiore viene eseguita ad intervalli in un anno, nel periodo autunnale.
fruttificazione Il caprifoglio inizia a dare i suoi frutti prima degli altri arbusti da giardino: nella prima metà dell’estate.
Potatura Molto spesso, per la prima volta, il caprifoglio viene tagliato solo 7-8 anni dopo la semina. Questa procedura viene eseguita in autunno.
parassiti Afidi caprifoglio, minatori, seghe striate, falene maculate, falsi scudi e ragnetti rossi.
Malattie Infezioni fungine (oidio, macchie, annerimento dei rami), malattie virali (mosaico-rezuha, fogliame screziato).

Piantare caprifoglio all’aperto

Piantare caprifoglio all'aperto

Il momento migliore per piantare

Piantare il caprifoglio in piena terra può essere fatto sia in primavera che in autunno. Non è consigliabile farlo solo più vicino all’inizio dell’estate. Lo sviluppo più attivo dei germogli del cespuglio si verifica in maggio-giugno. La semina primaverile deve essere eseguita prima che le gemme si sveglino nel caprifoglio, e questo accade prima di molti altri arbusti. Per non danneggiare di sicuro la pianta, è più facile piantare i cespugli in autunno. Il periodo migliore per questo è da fine settembre a metà ottobre..

Quando acquisti piantine, dovresti scegliere piante con un apparato radicale chiuso. Mettono radici meglio di tutti nel terreno, perché durante la conservazione, le loro radici non si asciugheranno sicuramente. Dovresti anche evitare cespugli troppo piccoli (fino a 30 cm) o alti (oltre 1,5 m). Le prime piantine sono considerate sottosviluppate e i cespugli maturi impiegheranno troppo tempo per adattarsi a un nuovo posto. La scelta va fatta con varietà locali o ben consolidate. Tutti devono avere un’elevata compatibilità, altrimenti le bacche sui cespugli non saranno legate. Inoltre, al momento dell’acquisto, è necessario valutare il tipo di piantina. Dovrebbe avere rami sani e uniformi, oltre a foglie verdi..

Prima di scavare una buca, è necessario scegliere l’angolo del giardino più ottimale per il caprifoglio e assicurarsi che il terreno su di esso soddisfi tutte le richieste della pianta. Il caprifoglio cresce meglio nelle pianure di colore chiaro. In ombra parziale, la resa sarà molto più bassa e il tasso di crescita della boscaglia diminuirà. La zona di atterraggio deve essere ben riparata dal vento. Di solito, i cespugli si trovano vicino alla recinzione o in gruppi con altre piantagioni. La posizione del gruppo aiuta ad attirare gli impollinatori.

Il terreno per la coltivazione del caprifoglio dovrebbe essere argilloso sabbioso o argilloso con molte sostanze nutritive. Alcune specie preferiscono terreni leggermente impregnati d’acqua. La materia organica viene inoltre aggiunta al terreno impoverito. Il terreno troppo acido viene corretto aggiungendo farina di dolomite o gesso. I terreni pesanti dovrebbero essere evitati: producono meno raccolti e le bacche possono iniziare a bruciare. In questo caso, per la semina dovrebbe essere creato uno strato di drenaggio fino a 7 cm di spessore..

Le stesse piantine di caprifoglio dovrebbero essere attentamente ispezionate prima di piantare. Tutte le aree colpite o rotte di radici o germogli vengono rimosse da esse. Se le radici sono troppo grandi, vengono accorciate a una lunghezza di circa 30 cm..

Regole di atterraggio

CAPELLI ALIMENTARI – Tutto ciò che devi sapere su come piantare e pettinareCAPELLI ALIMENTARI - Tutto quello che devi sapere su come piantare e pettinare

Per piantare piantine di caprifoglio, vengono preparate fosse con una profondità e una larghezza di circa 40 cm.La distanza tra i cespugli dipende dalle dimensioni della varietà e può variare da 1 a 2 m.Il cespuglio può crescere in un posto per almeno 20 anni.

Quando si prepara la fossa, la parte superiore del terreno deve essere separata e mescolata con letame marcito (fino a 12 kg) o la stessa quantità di humus. Alla miscela vengono aggiunti anche circa 300 g di cenere, fino a 100 g di doppio perfosfato e fino a 30 g di solfato di potassio. La miscela risultante viene posta in una fossa, formando un cumulo da essa. Le radici della piantina sono poste sopra di essa e distendile con cura. Quindi i vuoti vengono riempiti con terra sciolta. In questo caso, il colletto della radice del cespuglio dovrebbe essere leggermente approfondito. Dovrebbe essere nel terreno a una profondità di 3-5 cm Dopo la semina, il terreno viene compattato, creando una sorta di lato a una distanza di 30 cm dal cespuglio. Aiuterà a trattenere l’acqua nel buco. Quindi le piantine vengono annaffiate abbondantemente (fino a 10 litri di acqua per pianta). Dopo il completo assorbimento dell’umidità, il cerchio del tronco viene pacciamato con torba, terra asciutta o humus.

Cura del caprifoglio

Cura del caprifoglio

Prendersi cura dei cespugli di caprifoglio è praticamente lo stesso che prendersi cura di altre piante di bacche. La semina richiederà annaffiature periodiche, diserbo e allentamento del terreno, nonché fertilizzazione. Inoltre, i germogli del cespuglio vengono sistematicamente potati e il caprifoglio viene regolarmente controllato per la presenza di parassiti. La resa delle piantagioni, come il loro aspetto, dipende direttamente dalla loro cura..

Entro 3 anni dopo aver piantato un cespuglio di caprifoglio nel terreno, avrà bisogno di un’alta crescita (viene eseguita in primavera) e di annaffiare. Dopo di loro, il terreno nell’area del buco viene allentato, rimuovendo tutte le erbacce. Per ridurre il numero di annaffiature, quest’area può essere pacciamata. Durante questo periodo, i cespugli non necessitano di potatura..

irrigazione

L’irrigazione del caprifoglio viene eseguita non troppo spesso, cercando di essere guidata dal tempo. Durante i periodi di siccità, così come alla fine della primavera, è necessario annaffiare i cespugli più abbondantemente. Una significativa mancanza di umidità in questo momento influenzerà notevolmente il gusto delle future bacche: avranno un’amarezza più pronunciata. Nelle estati calde e secche, le bacche diventano più dolci e meno aspre. In caso di pioggia, accumulano più vitamina C, il che rende le bacche aspre, ma più sane..

Se piove regolarmente, l’irrigazione viene effettuata fino a 4 volte durante il periodo di crescita attiva. Tasso di irrigazione: un secchio d’acqua per cespuglio. Dopo di loro, così come dopo le precipitazioni, è necessario allentare leggermente la superficie del terreno a una profondità non superiore a 7 cm direttamente attraverso lo strato di pacciamatura (se presente). Le radici del caprifoglio sono poco profonde e possono essere danneggiate da questa procedura..

Top spogliatoio

Alimentazione del caprifoglio

I primi due anni dopo aver piantato un cespuglio di caprifoglio nel terreno, non è necessario nutrirlo: la pianta ha abbastanza nutrienti introdotti nel buco durante la semina. Dopo questo periodo, vengono effettuate grandi concimazioni ad intervalli di un anno, in autunno. Per fare questo, utilizzare la materia organica con l’aggiunta di fertilizzanti minerali. Alla fine dell’autunno, nel terreno per 1 mq. m, devono essere aggiunti cenere di legno (circa 100 g), doppio perfosfato (circa 40 g) e compost (5 kg).

L’alimentazione primaverile viene effettuata ogni anno. Prima che le gemme si aprano, le piantine vengono fertilizzate con nitrato di ammonio. Con applicazione a secco per 1 mq. m di territorio richiederanno circa 15 g. Invece, puoi usare una soluzione di urea (1 cucchiaio da tavola per 10 litri di acqua).

Dopo aver raccolto i frutti, i cespugli vengono nuovamente nutriti. Ammophoska o nitrofoska viene aggiunta sotto di loro (25-30 g per 1 secchio d’acqua). In alternativa è possibile diluire la poltiglia in un secchio d’acqua in rapporto 1:4. In autunno si può anche pacciamare l’area vicino al tronco e l’area vicino ai cespugli con uno strato di torba fino a 5 cm di spessore. Servirà sia da riparo che da fertilizzante.

Trasferimento

Se un cespuglio di caprifoglio adulto ha bisogno di un trapianto, ci vorrà un grande sforzo. Dopo aver determinato i confini del sistema radicale, la pianta deve essere dissotterrata ed estratta dal terreno. L’apparato radicale del cespuglio è abbastanza compatto. La procedura viene eseguita in estate, dopo aver raccolto le bacche. Il caprifoglio trapiantato attecchisce bene in un posto nuovo. Per un migliore radicamento, il cespuglio trasferito richiederà annaffiature più frequenti..

Periodo di fruttificazione

Periodo di fruttificazione del caprifoglio

Il caprifoglio inizia a dare i suoi frutti prima di altri arbusti da giardino: nella prima metà dell’estate. Nella maggior parte delle varietà, le bacche mature iniziano a cadere dai cespugli, quindi non dovresti ritardare la raccolta. La raccolta viene effettuata non appena i frutti acquisiscono un ricco colore blu. Quando coltivi una varietà che non cade, puoi aspettare circa una settimana..

Se le bacche stanno già iniziando a cadere, puoi accelerare il processo di raccolta stendendo un panno o un film sotto il cespuglio. I frutti vengono agitati direttamente su di esso, cercando di fare attenzione a non danneggiare le bacche.

A causa della loro pelle delicata e polpa succosa, dovrebbero essere conservati in piccoli contenitori solo in un paio di strati. Fresco, un tale raccolto viene conservato per un tempo molto breve, quindi viene immediatamente messo in lavorazione: lo congelano, fanno la marmellata o lo macinano e lo cospargono di zucchero. In quest’ultimo caso, le caratteristiche di conservazione dipendono dalle proporzioni. Se i frutti di bosco e lo zucchero vengono mischiati in parti uguali, il composto si conserva in frigorifero. Se 1 parte delle bacche conteneva 1,25 parti di zucchero, puoi conservare il dessert a condizioni ambientali. Questa miscela permette di preservare tutte le preziose qualità dei frutti di bosco, ricchi di vitamine. Può essere usato per curare il raffreddore, soprattutto se abbinato ad altri frutti di bosco come lamponi o fragole. Puoi anche fare vini fatti in casa a base di caprifoglio. Per qualsiasi lavorazione, le varietà con bacche acide o leggermente amare sono le più adatte. Le varietà di dessert con frutta dolce vengono solitamente consumate fresche.

Caprifoglio da potatura

Caprifoglio da potatura

Quando la potatura è terminata

I primi 2-3 anni dopo la semina, i cespugli di caprifoglio non vengono potati. Le piante più vecchie vanno potate solo in caso di forte ispessimento o crescita troppo rapida dei rami. Molto spesso, per la prima volta, il caprifoglio viene tagliato solo 7-8 anni dopo la semina. Questa procedura viene eseguita in autunno.

Alcuni giardinieri ritengono che la prima potatura del caprifoglio debba essere eseguita immediatamente dopo aver piantato una giovane pianta. Questo favorisce lo sviluppo di un cespuglio più forte e più ramificato. I suoi germogli sono accorciati a una lunghezza di 7-8 cm e solo allora fanno una lunga pausa fino a quando i rami si addensano. L’eccezione sono le piantine deboli e piccole. Non vengono tagliati immediatamente, ma un anno dopo la semina..

Come potare il caprifoglio

Come potare il caprifoglioCome potare il caprifoglio

In primavera, dovresti ispezionare attentamente i cespugli ed eseguire la potatura sanitaria: rimuovi tutte le estremità congelate dei germogli, nonché i rami malati o rotti. La seconda piccola potatura viene effettuata dopo aver raccolto le bacche, correggendo se necessario la forma del cespuglio.

Se il cespuglio di caprifoglio è diventato troppo grande, devi diradarlo. L’ispessimento dei germogli interferisce con la normale circolazione dell’aria e la penetrazione della luce, quindi alcuni rami dovrebbero essere rimossi. I primi ad essere rimossi sono i germogli che crescono direttamente dal terreno, così come tutti i rami secchi o spezzati. Il diradamento viene effettuato anche all’interno della boscaglia. Ciò migliorerà la nutrizione dell’intera pianta..

Una corretta potatura del caprifoglio aiuta anche a migliorare le rese. Il maggior numero di bacche appare sui germogli annuali, quindi i giovani germogli non dovrebbero essere accorciati troppo. Se i germogli hanno una crescita debole, ma una base forte, puoi accorciare le loro cime. I vecchi rami non fertili vengono rimossi ogni 2-3 anni, cercando di lasciare almeno 5 grandi tronchi sul cespuglio. Anche i germogli più bassi vengono potati, rendendo difficile la lavorazione dell’area della radice..

Il vecchio caprifoglio (dai 15 anni) può essere radicalmente ringiovanito. In questo caso, la maggior parte dei rami dovrebbe essere tagliata dal cespuglio, ad eccezione della crescita fresca vicino al moncone. A sue spese, l’impianto dovrebbe riprendersi in circa 2-3 anni..

Caprifoglio in autunno

Caprifoglio dopo la fruttificazione

Quando tutte le bacche sul cespuglio di caprifoglio saranno state raccolte, il cespuglio inizierà a riprendersi prima del prossimo inverno. Durante questo periodo vengono eseguite tutte le principali procedure per la cura del caprifoglio. Le piante vengono annaffiate e viene eseguita la potatura necessaria. Anche senza fiori o bacche, i cespugli di caprifoglio sono considerati una decorazione del giardino, quindi misure di cura tempestive consentono loro di mantenere il loro aspetto attraente. Eventuali cambiamenti negativi indicheranno la comparsa di un parassita o di una malattia. In questo caso, il trattamento appropriato dovrebbe essere effettuato il prima possibile..

Il grado di resistenza al gelo dipende dalla varietà, ma in generale il caprifoglio può resistere a un freddo significativo e non avrà bisogno di riparo. Le uniche eccezioni sono le giovani piantine. Le cime dei germogli di un cespuglio adulto a volte si congelano leggermente, ma questo praticamente non influisce sulla sua fruttificazione e decoratività esterna.

Metodi di allevamento del caprifoglio

Metodi di allevamento del caprifoglio

Il caprifoglio può riprodursi in diversi modi: per seme o per via vegetativa. Il metodo del seme è usato meno frequentemente. Il caprifoglio commestibile si sviluppa rapidamente dai semi, ma a causa dell’impollinazione incrociata, tali piante non mantengono le caratteristiche della varietà e di solito sono inferiori agli esemplari varietali nelle loro qualità. Molto spesso, gli allevatori ricorrono a tale riproduzione..

I cespugli di età superiore a 6 anni possono riprodursi dividendo, ma per i cespugli di grandi dimensioni di età superiore a 15 anni, in questo caso, dovrai armarti di una sega. I metodi più comuni per ottenere giovani piante sono le talee e la formazione di strati..

Come propagare il caprifoglio. Posto "Mondo giardino"Come propagare il caprifoglio. Posto

Caprifoglio in crescita dai semi

Per migliorare le tue possibilità di coltivare una pianta dai frutti dolci, vale la pena raccogliere semi dalle varietà più dolci di caprifoglio commestibile. Quando si esegue l’impollinazione incrociata da soli, si consiglia di utilizzare almeno tre di queste varietà. Per la raccolta, utilizzare le bacche più grandi e troppo mature. Vengono schiacciati e i semi vengono selezionati. Ci sono diversi modi per farlo. La pappa della polpa con i semi viene immersa nell’acqua: la polpa dovrebbe galleggiare e i semi affonderanno sul fondo. Grazie a questo metodo, il seme sarà completamente pronto per l’essiccazione e potrà essere conservato pulito. Ma la presenza di polpa non influisce sulla germinazione, quindi le bacche possono essere schiacciate direttamente su carta o un tovagliolo. Questo pad assorbirà il succo in eccesso. In questa forma, vengono accuratamente asciugati e riordinati fino alla primavera. In caso di semina estiva (subito dopo la raccolta), non è necessario essiccare i semi. Basta usare la frutta schiacciata.

Le condizioni di conservazione dei semi dipendono anche dai tempi della semina. Se verranno seminati nella stessa estate o prima dell’inverno, il seme va conservato al buio a temperatura ambiente. Se i semi vengono conservati fino alla primavera, vengono mantenuti freschi. La stratificazione per 1-3 mesi aiuterà anche ad attivare la crescita dei semi più vecchi. Condizioni di conservazione adeguate possono prolungare la loro germinazione fino a 7 anni, anche se in condizioni normali i semi iniziano a perdere gradualmente la loro capacità di germinare entro un paio d’anni dalla raccolta..

In alcuni casi, i semi vengono acquistati presso il negozio. Possono essere già preparati per la semina o essere ancora all’interno delle bacche..

La semina viene effettuata in primavera, estate o verso la fine dell’autunno. La semina primaverile per le piantine assicura le piantine dal gelo, consentendo loro di svilupparsi in modo significativo e rafforzarsi prima del primo svernamento. Si tiene in marzo-aprile. Il seme viene preliminarmente conservato in una soluzione pallida di permanganato di potassio per un giorno. I contenitori vengono riempiti con terra, tra cui torba, humus e sabbia, e quindi annaffiati bene. In fase di semina la distanza tra i semi può essere di circa 2-10 cm.Per posizionare i semi, preparare dei solchi o distribuirli superficialmente cospargendoli con uno strato di terra fino a 1 cm di spessore.Coprire le colture con un foglio e posizionare li in un luogo luminoso e caldo. I semi freschi germinano entro 3 settimane. Una raccolta viene eseguita solo quando le colture sono ispessite. La dimensione dei germogli da trapiantare dovrebbe essere di circa 3 cm.

Caprifoglio in crescita dai semi

La coltivazione del caprifoglio in contenitori rende più facile la cura dei germogli fragili e aumenta anche le possibilità che i semi germinino. Le varietà precoci possono essere utilizzate per la propagazione subito dopo il raccolto. Per proteggere i germogli dal calore, viene utilizzato anche un ingombrante contenitore di legno per la semina. In inverno, puoi scavare tali contenitori nel terreno o portarli in un angolo più protetto, al riparo dal gelo, ma fresco (fino a 10 gradi). Per proteggersi dal gelo, le piantine avranno bisogno di uno spesso strato di pacciame o riparo (si possono usare rami di abete). In inverno, la trama con le colture è inoltre coperta di neve. In primavera, il rifugio viene gradualmente rimosso, cercando di essere guidato dal tempo. La raccolta viene effettuata in prossimità dell’estate, utilizzando le aiuole per la coltivazione o piantando immediatamente le piante nel luogo finale.

La semina in inverno rende un po ‘più facile la cura delle piante e favorisce anche la germinazione dei semi di varietà che hanno particolarmente bisogno di stratificazione. Cominciano a preparare un letto di semina in circa un mese, rimuovendo le erbacce e aggiungendo lì i fertilizzanti necessari. Puoi anche usare scatole di piantine. I semi non vengono seminati troppo in profondità. Non avranno bisogno di un riparo. In primavera, dopo che la neve si scioglie, compaiono germogli amichevoli. Se i semi sono stati seminati in un contenitore, possono essere trasferiti dal giardino alla serra all’inizio della primavera. Questo accelererà la germinazione. In piena estate, le piantine che hanno raggiunto un’altezza di circa 10 cm si tuffano. I cespugli vengono piantati nel posto finale l’anno prossimo..

I primi frutti sulle piante così ottenute appariranno tra 3-4 anni. Se ci fossero troppe piantine, durante questo periodo possono essere diradate, lasciando solo esemplari con i frutti più deliziosi. I cespugli in eccesso non possono essere gettati via, ma utilizzati per scopi decorativi. Il caprifoglio della piantina inizierà a dare frutti abbondanti verso il 7° anno di coltivazione..

Propagazione del caprifoglio per talea

Propagazione del caprifoglio per talea

Il taglio, come altri metodi di propagazione vegetativa, consente di ottenere sicuramente una pianta della varietà richiesta. La raccolta del materiale di piantagione viene effettuata all’inizio della primavera, prima della rottura delle gemme. Per fare questo, dovresti scegliere germogli forti dell’ultimo anno con un diametro di almeno 7 mm e una lunghezza di 15-18 cm Le talee tagliate vengono piantate in una serra o su un’aiuola dopo aver scongelato il terreno. Le sezioni vengono sepolte per 2/3 nel terreno, lasciando solo un paio di gemme superiori in superficie. Per un radicamento più rapido, sono isolati con un materiale di copertura. Questo processo richiede solitamente circa un mese..

Talee combinate

Oltre ai germogli annuali, vengono utilizzate le cosiddette talee combinate per propagare i cespugli di caprifoglio. Tali segmenti rappresentano un giovane germoglio fresco con il tallone del ramo annuale su cui è cresciuto. Si tagliano dopo la fioritura del caprifoglio, in tarda primavera. Le talee vengono piantate su un letto a una profondità non superiore a 5 cm e coperte con un film sopra. Dovrai innaffiare spesso le piantine – fino a 3 volte al giorno. Quando le cime delle talee crescono, possono essere considerate radicate..

Talee verdi

Talee verdi di caprifoglio

In estate, il caprifoglio può essere propagato da giovani germogli senza “tacchi”. Vengono tagliati quando i frutti verdi si sono già formati sul cespuglio. Date precedenti: il periodo di sviluppo più attivo dei giovani rami, quando le bacche non si sono ancora formate, riducono la percentuale del tasso di sopravvivenza del materiale di semina. In questo momento, i rami sono considerati non ancora maturi. Una volta piegato, un germoglio adatto dovrebbe rompersi con uno scricchiolio evidente. Se si piega semplicemente, non è ancora arrivato il momento. Il taglio successivo delle talee – a luglio, quando iniziano già a diventare rigidi, complica lo svernamento delle giovani piantine.

Per il taglio, i germogli sono scelti spessi come una matita (0,5 cm), scegliendo per questo una giornata fresca o ore mattutine. La lunghezza dei segmenti dovrebbe essere di circa 10 cm, ciascuno dovrebbe avere 2 paia di foglie e un internodo. Se gli internodi sono corti, possono essercene fino a 3 sul manico. Il taglio superiore viene eseguito ad angolo retto 1 cm sotto i reni. Quello inferiore è tagliato obliquamente. Il fogliame inferiore è tagliato e le piastre superiori sono accorciate di 2/3.

Il rooting viene eseguito secondo il principio generale. Allo stesso tempo, le talee sono posizionate leggermente ad angolo. Le piantine dovrebbero essere mantenute in un terreno umido e dovrebbe essere creata un’elevata umidità per loro. Per migliorare la sopravvivenza, le fette possono essere trattate con uno stimolante della crescita. In condizioni di serra, il radicamento avviene in 1-2 settimane. Ma non dovresti spostare tali piantine nel terreno entro l’autunno. Non sono ancora sufficientemente sviluppati per resistere al manto nevoso e al suo scioglimento. Di solito le talee vengono conservate nella serra fino a quando il film non viene rimosso e prima dell’inizio del freddo vengono ricoperte da rami di abete. Puoi trapiantarli nel luogo prescelto l’anno prossimo. La fruttificazione può iniziare dal 3° anno circa.

Riproduzione per stratificazione

Propagazione del caprifoglio per stratificazione

La stratificazione è il modo più semplice per ottenere nuovo caprifoglio. A giugno, l’area vicino alla boscaglia è ben allentata, cercando di alzare leggermente il livello del suolo. Dal fondo della corona vengono scelti 1-2 germogli annuali. Sono ripiegati e fissati a terra in più punti. Successivamente, gli steli vengono ricoperti di terreno di circa 5 cm.Questa zona deve essere annaffiata regolarmente per tutta l’estate. Entro la primavera successiva, quando le talee hanno messo radici, vengono trapiantate nella loro posizione finale. In appena un paio d’anni, una tale pianta si trasforma in un cespuglio adulto..

Riproduzione dividendo il cespuglio

Per la divisione, usa cespugli di caprifoglio di almeno 6 anni. In autunno o in primavera, prima di germogliare, viene scavato nel terreno. Con una sega o un potatore, la pianta è divisa in parti. Tutte le sezioni devono essere disinfettate, quindi le sezioni risultanti vengono posizionate nei fori preparati..

Non è consigliabile dividere in questo modo gli adulti eccessivamente e gli esemplari di grandi dimensioni: tali piante non tollerano bene questa procedura e possono morire.

Malattie del caprifoglio

Malattie del caprifoglio

Il caprifoglio ha una buona resistenza alle malattie, ma a volte può ancora ammalarsi. Tra le principali malattie della macchia ci sono le infezioni fungine (oidio, macchie, annerimento dei rami, ecc.). Di solito si sviluppano sulle piantagioni durante i periodi di elevata umidità. Ognuna di queste malattie ha i suoi sintomi. In alcuni casi, il fogliame del caprifoglio inizierà ad asciugarsi, ingiallirà, si macchierà o cadrà prematuramente. A volte gli steli del cespuglio diventano neri o acquisiscono un colore marrone. I fungicidi sono usati contro le malattie fungine. La semina deve essere trattata con poltiglia bordolese, ossicloruro di rame o altri mezzi di azione simile.

Se i cespugli sono colpiti da una malattia virale (mosaico-rezuha, manifestato in macchie di mosaico giallo-bianco sulle foglie, o fogliame screziato), non sarà possibile curare le piante. Dovranno essere dissotterrati e distrutti..

Il modo migliore per combattere qualsiasi malattia è il regolare trattamento preventivo dei cespugli con preparati fungicidi. Viene eseguito due volte a stagione: all’inizio della primavera, prima dello sviluppo attivo dei cespugli, e poi alla fine dell’autunno, prima dell’inizio del freddo. Inoltre, dovresti inizialmente acquisire piantine sane e forti e, in futuro, seguire tutte le regole della tecnologia agricola in modo che le piantagioni mantengano la loro buona immunità..

Parassiti e controllo del caprifoglio

Parassiti e controllo del caprifoglio

Anche il caprifoglio soffre raramente di insetti, anche se un certo numero di parassiti che si insediano sulle piante da frutto possono ancora influenzare negativamente la crescita dei cespugli. Questi includono afidi caprifoglio, minatori, seghe a strisce, specie di falene maculate, insetti di falsa scala e acari di ragno. A causa di quest’ultimo, il fogliame delle piante è coperto da una ragnatela. L’ala del caprifoglio influisce sulla maturazione delle bacche: i suoi bruchi causano il colore prematuro, l’essiccamento e la caduta dei frutti.

I mezzi per controllare gli insetti sono scelti in base alla natura del danno che causano. Quindi contro le specie che rosicchiano il fogliame, usano Eleksar, Decis o Inta-Vir. Tali parassiti non influiscono molto sullo sviluppo del cespuglio, ma ne riducono l’effetto decorativo. Se ci sono pochi bruchi, puoi raccoglierli a mano. Actellik, Confidor, Rogor e altri rimedi simili aiuteranno contro gli insetti che si nutrono di succhi vegetali..

Allo stesso tempo, il controllo dei parassiti chimici dovrebbe essere effettuato solo dopo la raccolta, ma in ogni caso è meglio scegliere prodotti biologici. Effettuare la lavorazione a giugno, quando le bacche maturano, non ne vale la pena. Le varietà con maggiore resistenza a un particolare tipo di insetto possono anche proteggere dalla comparsa di parassiti. Dovresti prestare attenzione a questo quando acquisti materiale di piantagione..

Varietà di caprifoglio con foto e descrizioni

Varietà di caprifoglio

Il caprifoglio commestibile comprende specie con ricchi frutti blu con una fioritura bluastra. Oltre al caprifoglio blu e commestibile sopra descritto, questi includono quanto segue:

  • Altai – cespugli alti fino a 1,5 m con un colore bruno-grigiastro della corteccia. I fiori di altaica sono di colore giallastro, i frutti sono simili nel gusto ai mirtilli e ai mirtilli. La fruttificazione avviene nella seconda metà dell’estate.
  • Kamchatka – cespugli di due metri con rami spessi. L. kamschatica – il caprifoglio più senza pretese con bacche che ricordano i mirtilli.
  • Turchaninov – boccole metriche con corona sferica. Il germoglio, in contrasto con il fogliame, non ha pubescenza. Il sapore delle bacche di turczaninowi può essere dolce o aspro con un sapore amaro.

Sulla base di queste specie più comuni in orticoltura, si ottengono tutti i tipi di varietà di caprifoglio, che differiscono per il tempo di maturazione delle bacche, il loro sapore e l’aspetto dei cespugli..

Varietà precoci di caprifoglio

A seconda del periodo di maturazione, tutte queste varietà sono divise in tre gruppi principali:

  • Presto – maturano a metà giugno (Assol, Gerda, Cenerentola, Roxana, Sibiryachka, ecc.)
  • Media – iniziano a maturare nella seconda metà di giugno (gigante Bakcharsky, Velvet, Berel, ecc.)
  • Tardi – maturano entro luglio (Selena, Sirius, ecc.)

La classificazione per dimensione del cespuglio divide anche le piante in tre tipi:

  • Basso – fino a 1,5 m di altezza (Souvenir – fino a 1,5 m, Ramenskaya – fino a 1,4 m, Viola – fino a 1,3 m)
  • Media – fino a 2 m di altezza (Cenerentola – fino a 1,6 m, Kingfisher – fino a 2 m, Korchaga – fino a 1,7 m)
  • Alto – circa o più di 2 m di altezza (Ninfa e Opale di fuoco – da 1,8 m, gigante Bakchar e Fortuna – circa 2 m, gigante di Leningrado – fino a 2,5 m)

Le varietà di caprifoglio possono anche variare nelle dimensioni dei frutti. Possono essere piccoli (infruttescenza fino a 1 g), grandi (fino a 1,5 g) e molto grandi (oltre 1,5 g). Possono anche differire nella resa. Con la cura adeguata, è possibile raccogliere 2-4 kg di bacche dalle varietà più fertili..

Cenerentola di grado caprifoglio

Dell’intera varietà di varietà di caprifoglio nei giardini e negli orti, si trovano spesso:

  • Cenerentola – forma bacche dolci che sono considerate dessert. Ma la varietà è considerata in rapida caduta..
  • principessa Diana – forma cespugli alti fino a 2 m, con fusti spogli e fogliame con chioma arrotondata. Le bacche sono grandi, lunghe fino a 4 cm e fino a 1 cm di diametro, dolci con asprezza.
  • cinciallegra – un grande cespuglio alto fino a 2 m con una corona arrotondata. Le bacche non sono amare, ma hanno una buccia delicata e sottile.
  • Souvenir – cespugli alti fino a 1,5 m con chioma ovale. I germogli sono leggermente pubescenti. Il fogliame è ovale. Le bacche hanno una punta leggermente appuntita e un sapore agrodolce..
  • Viola – un cespuglio di medie dimensioni, che forma grandi frutti da dessert con una buccia spessa. Le bacche mature cadono rapidamente dai rami, rendendo più facile la raccolta scuotendole.
  • Shahinya – i cespugli hanno la forma di un cono alto fino a 1,8 m La varietà viene utilizzata sia come bacca che come decorativa. Le bacche hanno la forma di un cilindro allungato e hanno un sapore agrodolce..

Ninfa di grado caprifoglio

A causa del fatto che le bacche di caprifoglio spesso cadono dal cespuglio subito dopo la piena maturità, molti giardinieri preferiscono coltivare varietà, i cui frutti maturi continuano a trattenere i cespugli per qualche tempo. Tra loro:

  • Ninfa – forma cespugli tentacolari a crescita rapida con germogli pubescenti. Il fogliame è ovale, appuntito. Di forma fusiforme, spesso leggermente ricurva. Il sapore è aspro, agrodolce.
  • opale di fuoco – cespugli di forma arrotondata, inclini all’ispessimento. Bacche di piccole o medie dimensioni, agrodolci con una leggera amarezza.
  • Omega – varietà di media stagione, resistente a malattie e parassiti (ad eccezione degli afidi). Forma un cespuglio a forma di palla. Frutti di bosco da dessert, dolci con acidità.
  • Roxanne – forma cespugli sottodimensionati e grandi bacche dolci al gusto di fragola.
  • siberiano – cespugli di media altezza con chioma semisferica. Le bacche sono considerate dessert.

Proprietà del caprifoglio: benefici e danni

Proprietà del caprifoglio: benefici e danni

Proprietà utili del caprifoglio

I frutti del caprifoglio hanno una gamma impressionante di proprietà benefiche. Ciò è dovuto alla loro composizione: le bacche sono ricche di vitamine e sostanze preziose per l’organismo. Includono le vitamine A e C, le vitamine del gruppo B, un certo numero di acidi (malico, citrico e ossalico), i tannini, il glucosio, il saccarosio, nonché il fruttosio e il galattosio. I frutti del caprifoglio contengono anche pectine e numerosi oligoelementi. Questi includono potassio, ferro, fosforo, zinco, iodio, ecc..

Questa composizione conferisce al frutto la capacità di migliorare la digestione stimolando la secrezione gastrica. Inoltre, le bacche sono in grado di agire come diuretico, lassativo o fissativo o agente coleretico. Possono anche essere usati come medicinale antibatterico e antiossidante. Puoi usare i frutti per il rafforzamento generale del corpo. Il caprifoglio è utile come integratore vitaminico consigliato per le malattie cardiache. I suoi frutti rafforzano i vasi sanguigni e possono avere un effetto antipiretico..

I guaritori tradizionali con l’aiuto delle bacche affrontano l’ipertensione, l’anemia e i problemi di stomaco. Il succo di caprifoglio viene utilizzato per rimuovere i licheni e, con un decotto dei frutti, trattano il mal di gola e purificano gli occhi.

Per scopi medicinali, non vengono utilizzate solo specie vegetali commestibili. Così i rami del profumato caprifoglio, detto anche caprifoglio, vengono utilizzati nella medicina popolare per la preparazione di brodi medicinali. Aiutano con le malattie renali e la perdita di appetito e sono anche usati per scopi cosmetici – per rafforzare i capelli. In Tibet, la corteccia di caprifoglio viene utilizzata come antidolorifico per emicranie e reumatismi. I germogli della pianta aiutano contro l’idropisia. L’estratto favorisce il trattamento dell’eczema.

Caprifoglio ✔️ Proprietà utili &# 128077; Come crescere &# 127815;Caprifoglio ✔️ Proprietà utili �� Come coltivare ��

Controindicazioni

I frutti di caprifoglio con bacche blu scuro commestibili possono essere mangiati in sicurezza. Non limitarti a mangiarli troppo: in quantità eccessive possono causare allergie, disturbi di stomaco o spasmi muscolari..

Le bacche rosse o arancioni del caprifoglio non commestibili vengono utilizzate per scopi medicinali solo se la ricetta è verificata e ben nota. In caso di dubbi, tale trattamento dovrebbe essere evitato, altrimenti puoi guadagnare l’avvelenamento..