agnello

Agnello: semina e cura in campo aperto. Coltivazione di un agnello da semi, metodi di riproduzione. Descrizione, tipi. Foto

Agnello (Lamium) – è una pianta erbacea annuale o perenne che appartiene alla famiglia Yasnotkov. In natura, la pianta cresce nell’Europa orientale ed è più comune vicino alla costa del fiume.

Nella struttura esterna, assomiglia alle normali erbacce a bassa crescita. Tuttavia, gli allevatori sono riusciti a far emergere interessanti varianti delle varietà coltivate di Yasnotka, caratterizzate da una varietà di colori, forma delle foglie e altezza dei germogli. La copertura verde copre la superficie del suolo per tutta la stagione primaverile-estiva. Le varietà basse di yasnotka vengono coltivate come coperture decorative del terreno e le varietà alte di piante perenni adornano aiuole e creste nel giardino.

Descrizione della mannaia

La pianta è caratterizzata da una rapida crescita, che indica la sua somiglianza con le erbacce comuni. In altezza, l’agnello può raggiungere solo fino a 25 cm, ha un apparato radicale fibroso, quindi, in breve tempo, è in grado di riempire una vasta area con i suoi germogli ramificati. Le foglie verde scuro dell’agnello sono a forma di cuore, le estremità sono frastagliate. Le vene morbide si infrangono nel mezzo delle lame delle foglie, a volte sono presenti macchie.

I peduncoli sono formati da internodi, crescono fino a 30 cm di lunghezza e sono ricoperti da piccole foglie e fiori, che sono corolle a due labbra, dipinte in varie tonalità. Nel mezzo ci sono sottili stami con granelli di polvere nero-viola. Le corolle formano spirali. Al posto delle spirali appassite, si forma una capsula di semi, in cui si trovano i dadi triangolari. Ecco come appare il frutto della pianta. Dopo la maturazione, i semi vengono versati da essi, il che fornisce le condizioni per l’auto-semina dell’agnello. La durata della fioritura è osservata per diversi mesi. Le ovaie dei primi fiori compaiono sui peduncoli in tarda primavera, e la formazione dei frutti inizia a fine giugno..

Coltivare un agnello dai semi

Coltivare un agnello dai semi

Semi di semina

Il momento ottimale per la semina è considerato il tardo autunno o l’inizio della primavera, quindi il tasso di germinazione sarà molto più alto. I semi vengono piantati direttamente in piena terra. Per fare questo, devi prima preparare un posto per crescere. Il terreno viene accuratamente dissotterrato e le erbacce vengono rimosse. I semi sono distribuiti uniformemente sulla superficie del letto. Dopo un po ‘, quando i primi germogli diventano visibili, le colture troppo dense di piantine possono essere diradate. Durante il periodo di crescita, è necessaria un’irrigazione moderata se non ci sono precipitazioni naturali. Dovrebbe essere evitata l’essiccazione del terriccio, ma allo stesso tempo non dovrebbe essere consentito il ristagno di umidità..

Di norma, l’agnello non ha paura degli effetti delle erbe infestanti, poiché è in grado di attutire da solo la loro crescita e coprire l’area con un solido tappeto verde. Le eccezioni sono piante perenni con un potente sistema di root sviluppato..

Puoi osservare la fioritura solo nel secondo anno dopo aver piantato i semi. Si raccomanda di evitare l’autosemina incontrollata, poiché la pianta in futuro potrebbe inibire la crescita e lo sviluppo di altre piante coltivate situate nelle vicinanze. È meglio posizionare diverse varietà di agnelli negli angoli opposti del giardino per prevenire l’impollinazione incrociata, che influenzerà la scomparsa delle differenze varietali tra loro..

Prendersi cura del chiaro

Prendersi cura del chiaro

Posizione e illuminazione

Questa erbacea perenne non ha pretese quando viene coltivata e si sente benissimo nelle aree situate in parziale ombra degli alberi..

Il suolo

Come terreno per la semina viene scelto un substrato sciolto e umido contenente una quantità moderata di oligoelementi e altri nutrienti. Altrimenti, il lucido crescerà rapidamente e riempirà rapidamente le aree vicine, il che interferirà con la crescita di altri fiori..

irrigazione

La pianta necessita di annaffiature regolari e abbondanti, tuttavia, le radici non devono rimanere a lungo nell’acqua. Durante la siccità, le foglie dell’agnello si seccano e si arricciano e gli steli sono nudi. Prima della fioritura, è importante nutrire il terreno con fertilizzante organico..

Potatura

L’agnello, come qualsiasi altro tappezzante decorativo, deve essere falciato periodicamente per mantenere il suo aspetto attraente e cespuglioso..

Trasferimento

Una pianta adulta viene trapiantata dopo cinque anni. L’agnello è resistente al gelo. I cespugli possono essere inoltre non coperti per l’inverno.

Riproduzione di agnello

Riproduzione di agnello

Riproduzione dividendo il cespuglio

Questo è il modo più comune di propagazione dell’albero lamellare tra i giardinieri, che consente di preservare le caratteristiche distintive della varietà e vedere la fioritura del cespuglio l’anno prossimo. È meglio dividere il cespuglio in primavera. Per fare ciò, è necessario rimuoverlo con cura dal terreno e dividerlo in più parti, lasciando in ciascuna di esse germogli di radice che possono dare nuovi germogli. Quindi le piantine separate vengono poste in fosse pre-preparate e annaffiate abbondantemente..

Riproduzione per stratificazione

Con l’aiuto della stratificazione, l’agnello si riproduce raramente. La procedura viene eseguita, di regola, all’inizio dell’autunno. Scegli i gambi più forti e piegali con cura a terra, cospargendoli con un piccolo strato di terra. Con l’inizio della primavera, i giovani germogli che hanno messo radici vengono separati dal cespuglio principale, poiché saranno pronti per lo sviluppo indipendente..

Propagazione per talea

Le talee vengono effettuate alla fine di agosto. Le talee tritate sono necessarie come materiale di piantagione, che vengono poste in una miscela di torba e sabbia per la germinazione e conservate per qualche tempo sotto un barattolo di vetro o una bottiglia di plastica. Le talee vengono regolarmente annaffiate e ventilate se compaiono gocce di condensa. Dopo che le radici iniziano a formarsi, le talee possono essere trapiantate in piena terra. Prima dell’inverno, le talee radicate devono essere coperte con foglie secche o rami di abete rosso.

Malattie e parassiti

A causa della cura impropria e dell’eccessiva umidità nel terreno, si verifica la decomposizione dell’apparato radicale, quindi è meglio scegliere subito un sito conveniente e osservare il regime di irrigazione. I cespugli malati vengono dissotterrati e i luoghi in cui sono cresciuti vengono trattati con una soluzione fungicida.

Tra i parassiti più comuni, le foglie della pianta sono più spesso colpite da acari, cocciniglie e cocciniglie. Nella lotta contro di loro, solo il trattamento chimico aiuterà.

Agnello nella progettazione del paesaggio

Agnello nella progettazione del paesaggio

Le varietà vegetali variegate sono particolarmente apprezzate dai giardinieri. Sono coltivati ​​come vegetazione decorativa in zone libere o in aiuole sotto forma di gruppi decorativi separati. Yasnotka convive bene con polmonaria, hosta e geyher. Spesso questi fiori aggiungono bellezza a gazebo, terrazze e balconi. Sono piantati come un’ampia decorazione naturale..

Tipi e varietà di yasnotka

Oggi ci sono circa 25 specie di questo giardino perenne. Consideriamo i più comuni:

Agnello bianco o ortica opaca È una pianta erbacea perenne che può crescere fino a 45 cm, la superficie della lamina fogliare e degli steli è ruvida al tatto. Le foglie verde chiaro hanno una forma ovale-allungata, i bordi sono seghettati. Sono attaccati allo stelo con piccoli piccioli. Il colore dei fiori è bianco. La fioritura inizia a giugno e dura fino alla fine di settembre..

Agnello viola o ortica rossa – coltivato in giardino come annuale o biennale. I fusti crescono fino a 25 cm di lunghezza e sono ricoperti da foglie dense, minuscole, di forma ovale, di colore verde scuro. La formazione delle ovaie dei fiori inizia a metà primavera e continua per diversi mesi consecutivi..

Agnello macchiato o maculato – è una pianta erbacea alta. I suoi steli sono molto ramificati. Le foglie verdi hanno striature argentee. Da maggio a ottobre si può osservare una delicata fioritura rosa del cespuglio. Questo tipo include le seguenti varietà:

  • Album con fiori bianchi come la neve;
  • Beacon Silver ha foglie argentate uniche;
  • Aureum è una cultivar con lame gialle e fiori viola.

Agnello verde o giallo

Agnello verde o giallo – caratterizzato da germogli e foglie striscianti, pubescenti, di forma ovale allungata. A volte ci sono esemplari con una maglia di marmo su una lamina fogliare. I fiori sono gialli e compaiono sugli steli all’inizio di maggio. La fioritura dei cespugli si ripete nel corso della stagione. L’agnello giallo è diviso in varietà:

  • Argentatum con larghe foglie striate verdi;
  • Tappeto d’argento: gli steli sono ricoperti da foglie oblunghe con un motivo argentato sulla superficie;

L’agnello di Orval – Questa è una pianta corta con piccoli fiori rosa brillante che adornano il cespuglio solo per un paio di mesi. La fioritura dura da maggio a giugno.

Le proprietà curative dell’agnello

L’agnello è una pianta utile e viene utilizzata per scopi medicinali grazie al suo alto contenuto di vari nutrienti. I principali sono alcaloidi, flavonoidi, oli essenziali, acido ascorbico e tannini..

Gli infusi preparati a base di lambda sono prescritti per gravi infiammazioni, mal di gola o come diuretico. Lozioni a base di erbe vengono applicate sulle ferite aperte per accelerare il processo di guarigione. I bagni caldi hanno un effetto benefico sul corpo per le malattie ginecologiche.

In ogni caso, l’uso di questa erba è meglio discusso con il medico. Le controindicazioni sono solo l’intolleranza individuale ai componenti del lucido, che è accompagnata dalla comparsa di reazioni allergiche nel corpo.

Come piantare un giglio (video)

Riproduzione della cura della coltivazione della copertura del terreno dell’agnello. Come piantare un agnello?.Riproduzione della cura della coltivazione della copertura del terreno dell'agnello. Come piantare correttamente un filo.